Una vacanza tra amici

… Certo, andare in un posto conosciuto e straconosciuto, per le vacanze, vuol dire evitare nuove avventure in posti nuovi, ma anche evitare rischi. Io qui ci sono stata tante volte e se ci torno un motivo ci sarà.

Questo  – e chi segue questo blog lo sa bene – è stato per me un anno faticoso, pieno di problemi e di conseguente stanchezza e stress. E venir qui era proprio come trovare un’oasi nel deserto.

IMG_20130806_071111

E allora niente novità, andiamo sul sicuro. Ho ritrovato Francesca e Stefano, con la solita cortesia e lo stesso sorriso: oramai siamo amici, e l’Hotel la Maestra non sarebbe lo stesso senza di loro. Mamma e papà ci sono ancora, ma sono dietro le quinte, ad approvare quel che i figli han portato avanti secondo la più scontata delle tradizioni.

Ecco i volti familiari di Denny, Mario, i due camerieri professionali ma simpatici che ci hanno abbracciato, e il sorriso timido di Honza, lo stagista della scuola alberghiera cecoslovacca che è alla sua prima stagione, ma che ha già imparato che cortesia e simpatia sono due armi irresistibili, per i clienti. La dolcissima Camilla non è cambiata, sempre disponibile ad esaudire ogni richiesta, dalla sua scrivania. Un folletto che sorride sempre.  Perfino Emidio, il portiere di notte, è di una gentilezza disarmante.

So che qui c’è una particolare attenzione ai bambini piccoli, e ho sempre trovato genitori più che soddisfatti delle pappe biologiche (le preparano con le verdure dell’orto che cura il signor Claudio), perfino nel periodo del primo svezzamento, dove bisogna inserire una verdurina nuova ogni giorno. Per i più grandicelli c’è la veranda con tanti giochini a disposizione di tutti.

Ma che la cura amorevole verso il cliente fosse tutta speciale per le future mamme, ancora non lo sapevo. I miei vicini di tavolo aspettano un bambino e, non ci crederete, ad ogni portata Mario o Denny aiutano la futura mamma nella scelta del cibo più adatto (“Questo meglio di no, signora, ha un ripieno di verdure crude…”, “No, la torta ha una crema al mascarpone, se desidera le porto del gelato”). E se la gestante non vuole un primo, ma due secondi, non c’è problema, purché sia soddisfatta.

Questa futura mamma mi ha già detto che tornerà con il neonato, il prossimo anno. Perché anche lei si è stupita di tanta attenzione, perché si è trovata bene, perché il rapporto qualità prezzo c’è, ci sta tutto.

IMG_20130806_071157

Ma non sono le belle camere spaziose, tutte nuovissime,  l’ottima cucina, la discrezione e la cortesia di tutti, a convincere, insieme ad un mare pulito e limpido. Sono le piccole attenzioni personali, il ricordarsi i gusti e le necessità di ogni persona a fare di questo albergo discreto e tranquillo un punto di forza. Per esempio, per noi che siamo amici c’è la camera con il terrazzo enorme. E se c’è un punto debole (quest’anno la spiaggia convenzionata è stata un po’ sotto le aspettative) Francesca e Stefano ascoltano, annuiscono e non si vergognano a dire che sì, è vero, ma dall’anno prossimo non sarà più così.

Bravi, in questa Italia in piena crisi, saper fare bene il proprio lavoro è un punto in più. A volte non basta, lo so. Ma di sicuro aiuta. E la vacanza, anche se breve, diventa relax. E poi, è come stare tra amici!

Per chi volesse provarlo … Hotel La Maestra, Grottammare (AP).

IMG_20130806_071111

Questa voce è stata pubblicata in Una mamma non nasce imparata e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Una vacanza tra amici

  1. Mamma Piky scrive:

    Come sai sto cercando un posto dove passare qualche giorno di relax quindi vado a sbirciare!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *