Una torta perfetta!

Capita anche a voi di fare una torta e di vedere poi che il risultato è deludente, per via dell’aspetto?

Ecco alcuni consigli, molti li saprete già, altri forse no

 

  • Innanzi tutto preparate tutti gli ingredienti sul tavolo, già puliti, pesati o sminuzzati,  insomma, pronti per l’uso. Se avete dimenticato qualcosa ve ne accorgete subito, non a metà impasto
  • Scaldate il forno. Salvo indicazione contraria, per i dolci va bene il forno statico, non ventilato.
  • Setacciate la farina con il lievito. E’ importante, perché eviterete i grumi, odiosi.
  • Se la ricetta prevede di montare il rosso d’uovo (magari con lo zucchero) e poi anche l’albume, prima montate i rossi, quindi lavate perfettamente e asciugate il frullatore, perché basta solo una piccolissima quantità di tuorlo e l’albume non monterà più a neve.
  • L’albume a neve “smonta”, quindi è da montare all’ultimo minuto per poi unirlo subito all’impasto
  • Un pizzico di sale (proprio un pizzichino) va sempre messo, anche se la ricetta lo “dimentica”. Può essere quello usato per montare gli albumi, altrimenti potete miscelarlo con la farina
  • Prima si miscelano le farine e tutti gli ingredienti “solidi”, poi, man mano, si aggiungono i liquidi, che vanno dosati lentamente e fatti assorbire dall’impasto. Attente alle quantità. L’occhio e l’esperienza insegnano che se dovete ottenere un impasto denso e in realtà l’avete raggiunto anche se mancano 10 cc di latte, non ostinatevi a volerlo aggiungere tutto solo perché la ricetta lo prevede. A volte la consistenza si raggiunge prima per altri motivi, per esempio la grandezza delle uova.
  • I tempi di cottura variano da forno a forno. Quindi mettete l’allarme 5 minuti prima dell’orario indicato, controllate inserendo uno stuzzicadenti nel centro della torta e regolatevi. Lo stuzzicadenti deve uscire asciutto.
  • La torta è cotta? Spegnete il forno e aprite lo sportello   di 5 centimetri per 5 minuti. Poi aprite lo sportello e lasciate ancora la torta per 10 minuti. Ecco, ora potete toglierla. Eviteremo così sbalzi di temperatura e conseguenti “afflosciamenti”.
  • Sformate la torta quando è fredda, sennò si rompe facilmente. Passate la lama del coltello, umida, intorno al bordo, lentamente.

 

 

Questa voce è stata pubblicata in La cucina di ieri e di oggi e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Una torta perfetta!

  1. Grazie dei consigli! Ora ho capito il motivo di certe imperfezioni…

  2. Mara scrive:

    E’ proprio vero,non si finisce mai di imparare…
    Grazie per i preziosi consigli!
    Mara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *