Succede ad agosto, mese di riflessione

Agosto è volato via. Non abbiamo nemmeno fatto in tempo a tornare dalle vacanze che già i nipoti ripartivano per tre settimane in Abruzzo.

Ecco, qui avrei qualcosa da dire. Li ho sentiti pochissimo, e capisco che  – visto che si stavano divertendo da matti – non ci fosse tempo per telefonare ai nonni, ma almeno un paio di volte… Ad ogni modo, son tornati sfatti dalla stanchezza ma anche dalla gioia. Un po’ si sono divertiti tantissimo, han trovato nuovi amici, nuovi giochi e chi più ne ha più ne metta, ma un po’ avevano anche voglia di tornare, dopo tanto tempo fuori.

Al ritorno mi han fatto vedere tante cose nuove: i regalini ricevuti da Isabel per il suo compleanno, ma anche le pietre comprate alle Grotte di Frasassi. Ad Isabel abbiamo dati i suoi regalini, e non abbiamo sbagliato regalandole degli abitini sfiziosi: a quattro anni si sente in dovere di  essere carina ed elegante. Peccato che l’eleganza sia talvolta turbata dalle macchie di sugo, ma tant’è, ha solo quattro anni.

E siccome non si può fare un regalo ad uno senza farlo anche all’altro, a Leo è toccato un libro dell’inesauribile Geronimo Stilton, che si è letto, solo soletto, in cinque giorni. Eppure erano più di 200 pagine.

Io invece mi son dedicata alla… cucina. Ho imparato a fare le orecchiette, poi le “sagne” e mi sono anche buttata a fare una torta andata a ruba. Per Natale ho deciso: tortellini fatti in casa e panettone casalingo. Vediamo che ne esce.

E poi… ho avuto tanto tempo per pensare. E senza alcuna vena polemica ho cancellato 150 nomi circa dagli amici di Facebook. Inutile tenere delle persone che in un tot di anni han chiesto l’amicizia e poi nemmeno un “ciao”. E anche se disquisisci sul destino del mondo non hanno – mai nemmeno una volta – detto la loro sull’argomento. Ok, erano vecchie conoscenze, ma era inutile tenerle lì. Ora il cerchio si è ristretto di parecchio e va benissimo.

Ultima cosa: mi concedo un’altra settimana di vacanze, tra poco. E quando torno deciderò il destino di questo blog. A presto.

Questa voce è stata pubblicata in Com'era difficile essere figli. Contrassegna il permalink.

12 risposte a Succede ad agosto, mese di riflessione

  1. anna scrive:

    Ciao. Io ti commento pochissimo ma ti seguo. E mi dispiacerebbe se chiudessi. La visione di una nonna mi aiuta verso le nonne del mio Emanuele. Volevo chiederti amicizia su fb ma avevo paura di essere inopportuna. Un abbraccio. Anna

    • WonderNonna scrive:

      Inopportuna? Stai scherzando? Chiedimela subito quest’amicizia! 😀
      Che bello sapere di avere una lettrice, sai? E’ vero che si scrive soprattutto per se stessi, è vero anche che ultimamente – come avrai visto – scrivo poco. Ma sono proprio i lettori in più che stimolano la voglia di continuare. Grazie mille!

  2. Silvia Fanio scrive:

    Se non ci fosse più questo. Blog sarei davvero triste, perché mi piace molto leggerti.
    Però è vero: ci sono periodi nella vita in cui si diventa più meditativi e si compiono cambiamenti.
    Cambiare fa bene, stimola, aiuta a sentirsi vivi.

    • WonderNonna scrive:

      Grazie Silvia, anche io non mi perdo un post del tuo blog, anche se ultimamente mi manca perfino lo stimolo di rispondere e di dire la mia. Vedremo, ho bisogno di meditarci su e di capire se questo blog piace ancora.

  3. Mammapiky scrive:

    Anna non fare scherzi!!!

    • WonderNonna scrive:

      Smack…. bella la mia Maria Elena, lettrice fedelissima!

      Sai, vista la scarsità di commenti, comincio a pensare che questo blog non interessi nessuno. Sono nella fase “continuo e scrivo per me” oppure…

  4. ivavitali scrive:

    Geronimo non poteva mancare al tuo Leo! Ora noi preferiamo le serie di Tea……. è una femmina.. Ciao !

    • WonderNonna scrive:

      Leo ha 31 libri di Geronimo, me l’ha giusto detto l’altro ieri. E ovviamente li ha letti tutti. Tea è sicuramente più adatto alle femmine!

  5. ivavitali scrive:

    D’ estate si usa meno il computer… e anche il tuo blog ne risente ! Sento talmente caldo che lo schermo mi pare una stufa! Fose ò la prima volta che non ho freddo

  6. angela scrive:

    bello il tuo blog. noi di nonne ce ne abbiamo ma non ce ne funziona neanche una!
    non mollare,mi raccomando!

Rispondi a anna Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *