Succede a dicembre

Anche il mio, come quello di Mamma Piki – creatrice dell’iniziativa “succede a…” –  è stato un dicembre anomalo.

Sono diventata più apprensiva, somatizzo molto di più gli avvenimenti, ho più ansie. E detto da una che è nata apprensiva, c’è da preoccuparsi. Ho temuto che questo Natale non fosse tranquillo, per via dell’annuncio di attentati che poi, grazie al cielo, non ci sono stati. Ma il pensiero che la mia famiglia fosse sparsa per i vari centri commerciali mi dava l’ansia. Comunque attentati o malattie anche banali mi hanno reso ipersensibile e non va bene. Per questo il mio proposito per l’anno nuovo è quello di prendere le cose come vengono, senza preoccuparmi prima ancora che accadano. Perché è questa la cosa orribile, aspettare che succeda qualcosa. Oh, beh, basta!

In ogni modo il Natale è la festa dei bambini, soprattutto, e io mi sono goduta i miei nipoti. Dopo il pranzo abbiamo giocato a Monopoli e a tombola. Abbiamo smesso solo quando Leonardo ha sentenziato che sono troppo fortunata per poter giocare ancora.

La notizia del mese, per quel che mi riguarda, è che sono stata segnalata come “super nonna blogger” a una giornalista de La Stampa, e ne è nato un articoletto che è stato pubblicato sull’inserto “Origami”. Ne vado fiera, e ne avevo bisogno. Ultimamente la mia autostima ha raggiunto livelli così bassi che neanche il Po negli ultimi giorni.

Un altro proposito per l’anno nuovo è quello di continuare a frequentare il corso di ginnastica, che ho ampiamente trascurato già da prima delle feste. E, ultimo proposito, cercare di scrivere di più sul blog. Non che sia indispensabile scrivere, quel che mi propongo è di trovare argomenti interessanti.

Buon anno a tutti!

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

7 risposte a Succede a dicembre

  1. ivavitali scrive:

    Scrivi che ti passa ….

  2. WonderNonna scrive:

    Mi piace quel che dici…

  3. Drusilla scrive:

    Essere troppo apprensivi non va bene, e’ importante imparare a prendere la vita come viene. Take it easy e’ il mio motto!
    Complimenti per la segnalazione di super nonna blogger, te la meriti!

    • WonderNonna scrive:

      Grazie mille Drusilla! Per il resto, sono con te: bisognerebbe prendere la vita come viene, inutile preoccuparsi prima. Ma è più facile a dirsi che a farsi, nel mio caso!

  4. mamma avvocato scrive:

    Di nuovo complimenti per l’articolo, davvero ben fatto e…sù l’autostima, dai, sei una super nonna! Sicuramente la ginnastica aiuta anche l’umore e scrivere, bè, è terapeutico.
    Capisco l’ansia, ci si può fare poco, purtroppo, ma il possibile fallo.

  5. Mammapiky scrive:

    Mi consola sapere che sul corso in palestra non sono stata l’unica a bigiare…riprendo domani, imprevisti permettendo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *