I nipoti son tornati

FINESTATEE anche i nipoti sono tornati dalle vacanze. Abbronzati, un po’ stanchi, ma soprattutto… più alti! Incredibile, ma sono bastate due settimane e mezzo senza vederli per  notare che si sono alzati. Isabel meno, ma Leo ha sicuramente recuperato un paio di centimetri. Prima ancora di misurarlo l’ho visto camminare. Troppo dinoccolato, un po’ storto: segno inequivocabile che era cresciuto, che il cervello ancora non aveva preso le misure del nuovo corpo. Non me lo sto inventando, sua mamma era uguale a lui da piccola. Cresceva un po’ troppo e il nostro (adorato) vecchio pediatra mi spiegò perché cadeva spesso o non prendeva bene la misura degli angoli. “Il cervello si deve adeguare alla crescita, ci mette un pochino, è normale che vada a sbattere!” rideva. Ad ogni buon conto, Leo farà una visita, tanto per saperci regolare su quale sia lo sport più adatto per farlo crescere al meglio.

Sono tornati pieni di entusiasmo, di voglia di raccontare: i gattini che andavano tutti i giorni a trovarli, la stella marina gigantesca trovata e poi liberata, così come il polpo. Stare a contatto con la natura fa bene, imparano tante cose. Di essere su una spiaggia libera o in quella attrezzata ai bambini non importa un bel niente, l’importante è esplorare, giocare, vedere cose nuove.

Isabel è tornata con una nuova treccina colorata, che le sta benissimo, ed era curiosa di vedere i nostri regali per il suo compleanno. In questo momento ama Frozen e quindi tra le varie cose ha trovato un nuovo gioco del suo cartone preferito, ed  era davvero contenta. Ma siccome quando compie gli anni uno di loro, l’altro ti guarda e ti dice “e io niente?”, alla fine i regali sono doppi, assolutamente dello stesso numero. Leo aveva scelto un libro illustrato sugli squali e il giorno dopo l’aveva già letto tutto e sapeva più lui sugli squali che me sull’intero regno animale.

Ci vorranno un paio di giorni per recuperare i normali ritmi di città, ma alla fine erano felici di tornare a casa, con Blu e Kiro, i loro gattini che si sono lasciati stropicciare e baciare. Devo dire che un po’ mi fanno pena, questi poveri animali, che non vengono (per affetto) mai lasciati in pace. A volte colgo lo sguardo di Blu, il più mansueto dei due, che pare dire “Ma davvero devo vivere così, senza un attimo di pace?”. Mi sa di sì, piccolo micio, ti amano troppo.

In fondo, con un po’ di egoismo, sono felice che siano tornati. Dimenticavo, mi sto godendo anche un po’ mia figlia.

Questa voce è stata pubblicata in Leonardo e Isabel: un grande amore e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

6 risposte a I nipoti son tornati

  1. Nia scrive:

    Dai tuoi post credo che tu sia proprio una brava nonna

  2. drusilladeserto scrive:

    Quanto amore di nonna leggo tra le tue righe, bellissimo!
    Io questa estate mi sono goduta tanto la mia mamma, ho fatto il pieno per affrontare i prossimi tre mesi e mezzo visto che torneremo a Natale in Italia.
    Anche i miei figli sono cresciuti abbastanza durante le vacanze, il piccolo in particolar modo.
    Mi raccomando poi ci racconti quale sport hanno consigliato a Leo e in che cosa consiste la visita, sono curiosa. Grazie!

    • WonderNonna scrive:

      Tranquilla, sai che io dico tutto sui miei nipoti! Sono contenta che tu ti sia goduta la tua mamma… a volte si dà per scontato quel che si ha, ma non è così, lo sappiamo bene. L’amore, per esempio, non è scontato, mai, almeno per me. E anche se sono molto pudica, ho imparato a dirlo ai miei nipoti.

  3. Mammapiky scrive:

    Tornati anche noi, proprio domenica e quando Leo e Teresa hanno rivisto mia madre, dovevi vedere la scena. Teresa in particolar modo non si staccava più, si è messa pure a piangere e l’avrà abbracciata e baciata non so quante volte!

    • WonderNonna scrive:

      A volte anche i bambini danno per scontati i nonni… ma poi le loro manifestazioni d’affetto mi fanno capire che non è così! M’immagino la scena di Teresa e la nonna, e immagino la commozione di tua mamma!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *