“La rete delle mamme” ti facilita la vita (da mamma)

Le mamme di oggi, da un certo punto di vista, sono ben fortunate. Quando mia figlia era piccina ero piena di dubbi, di incertezze, volevo SAPERE. E allora… la piccola aveva mal di gola? Chiamavo mia mamma, mi consultavo, e se non ero soddisfatta (e spesso non lo ero) assillavo quel sant’uomo del pediatra. L’ho già detto qui, credo si sia fatto una villa con piscina, con le mie sole parcelle. Ma non avevo alternativa, la salute di mia figlia, ma anche tante altre piccole cose, erano troppo importanti.

10927635_10204782319590591_1796646106_o

Oggi, care mamme, avete Internet che per un sacco di dubbi è quasi indispensabile. Solo che, navigando qua e là, ci vuole un tot di tempo e bisogna saper scegliere tra un sito e l’altro. Il più delle volte quando si cerca un malanno qualsiasi, vien quasi un colpo: ci sono diagnosi terrificanti, effetti collaterali, cavoli a merenda e via dicendo. Insomma, siete fortunate sì, ma bisogna anche saper scegliere.

Se mi seguite da tempo, sapete bene che, salvo  rare occasioni e per motivi diversi, io non “recensisco” mai niente e nessuno. Stavolta invece mi sento di consigliarvi una “guida” alla crescita del bambino che ho trovato molto utile, diversificata, facile da consultare.  E’ La rete delle mamme  un sito davvero fatto bene, “maneggevole”, completo. E quando dico completo, lo dico perché non mi pare manchi davvero niente. Apri la finestrella BAMBINO e poi ciuccio e biberon  e hai le domande delle mamme sull’argomento e le risposte già selezionate.  Ma c’è pure   i  abbigliamento  , alimentazione,  comportamento, crescita, denti,  dormire e relax, giochi e feste, Igiene, nido,  pannolini e vasino, scuola elementare, scuola materna, viaggi e passeggio. Ovviamente anche lì puoi toglierti dubbi e vedere risposte dettate dall’esperienza di mamma.

Ma andiamo avanti. C’è la sezione NEONATO e vuoi cercare, che ne so, esperienze sull’allattamento o sul comportamento del tuo bambino? ? Nessun problema, ti appaiono discussioni sull’argomento chiare e precise. E anche qui c’è  abbigliamento, , ciuccio e biberon (che non sono un doppione della sezione bambino, ovviamente),  comportamento, crescita, dentizione, dormire e relax, giochi, igiene, nido, ombelico, pannolino, svezzamento,  viaggi e passeggio.

Poi veniamo alla sezione SALUTE   quella che più di altre è consultata dalle mamme apprensive com’ero io. E anche qui, troviamo la suddivisione bambino, neonato, e donna, con le varie sottosezioni per argomento: allergie, coliche, e giù un elenco di malanni su cui trovare risposte di altre mamme che hanno avuto lo stesso problema. Ovviamente ci sono anche i consigli del pediatra!

Insomma, ricapitolando, ho guardato tutte le sezioni:  neonato, bambino, salute, famiglia, casa (dove troviamo sì, consigli per le pulizie, ma anche la sezione sicurezza) , cucina (con piatti unici ma anche antipasti, colazioni, merende e consigli vai) , blog, web e storie, con tutte le varie sottosezioni. C’è persino una sottosezione NONNI , che sono andata subito a curiosare.  E in “storie” ho trovato anche  LA PAROLA AI PAPA‘. E il parere degli esperti.

Non voglio tirarla in lungo, ma  ci sono anche consigli sui blog da seguire, sulle gite da fare, sulle ricette… No, direi che non manca proprio nulla. Per questo dico che voi mamme moderne siete fortunate, avete una bella “bibbia” da consultare in qualsiasi momento, gratis. Cioè, il mio pediatra non si sarebbe comprato la villa con piscina, per intenderci!

Questa voce è stata pubblicata in Leonardo e Isabel: un grande amore e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a “La rete delle mamme” ti facilita la vita (da mamma)

  1. ivavitali scrive:

    Il pedriatra dei nostri tempi ,per quella parcella che si prendeva, mi teneva un ora, mi faceva una lezione di pediatria, uscivo tranquilla e anche gli specialisti erano attenti ! Oggi quasi tutti vanno di fretta ,che siano del servizio pubblico o no! Bene la rete, ma sentiamoli questi benedetti pediatri di famiglia,sono pagati per questo!

    • WonderNonna scrive:

      Ah, sfondi una porta aperta, cara Iva. Lo scorso anno ho scritto un post sulla pediatra (poi cambiata) dei miei nipoti, maleducata e anche incompetente, del servizio pubblico. Ma è mai possibile?

  2. ivavitali scrive:

    La prima l’abbiamo cambiata , dopo averla sentita solo per telefono!

    Poi ci è andata un po’ meglio , una volta è venuta pure a casa!

    • WonderNonna scrive:

      Figurati, venire a casa non si usa più. Devi portare in studio il piccolo anche se ha 40 di febbre. Al massimo ti dice di portarlo al Ps.

  3. Mamma Piky scrive:

    Nel web io ho trovato risposte e consigli a molti dei dubbi che mi hanno afflitto una volta diventata mamma ma più che altro ho trovato il confronto tra mamme che mi ha fatto sentire meno sola e che mi ha fornito soluzioni concrete e stratagemmi per affrontare piccoli drammi. Dovrei ringraziare tutte una per una di questo supporto e se la rete fa questo effetto, ben venga!

Rispondi a ivavitali Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *